About

vert_0
social-linkedinPsicologo, psicoterapeuta
Ordine degli Psicologi del Lazio N°14558.
Mi sono formato presso l’IPRAIstituto di Psicologia e Psicoterapia Post-razionalista. Lavoro come psicoterapeuta e psicologo consulente in diversi ambiti della psicologia e in diversi contesti psicosociali.
Didatta e trainer presso l’Istituto di Psicologia e Psicoterapia Post-razionalista, ho curato i  seminari sulla integrazione delle Tradizioni Meditative slideshare-logo-150x150 nei percorsi di psicoterapia e le giornate di training sul Disturbo Ossessivo-compulsivo  slideshare-logo-150x150
Principali aree di ricerca, studio e lavoro
Psicologia clinica e psicoterapia. Processi di costruzione e mantenimento della identità personale. Sviluppo emotivo, neuroscienze, fenomenologia ermeneutica. Impatto delle nuove tecnologie e del digitale sui processi di formazione e mantenimento della identità personale.  Integrazione di metodi e prospettive delle tradizioni meditative nei percorsi di psicoterapia.
Ulteriori ambiti di interesse

Studio comparato della psicologia in relazione con le tradizioni orientali, con particolare interesse per lo studio e la pratica della Vipassanā, la Scuola Fenomenologica di Kyoto e la tradizione del Buddhismo Vajrayāna.  Lingua e letteratura Sanscrita: studio comparato di fonti letterarie – Yoga Sutra di Patanjali, Bhagavad Gita, Upaniṣad – sviluppo di temi legati alla ricerca spirituale nell’India antica e nel Dharma.

Programmatore per necessità e diletto, appassionato di Linux e Natural Computing, quando ho tempo amo scrivere codice, sviluppare modelli, esplorare possibilità di emergenza di senso e significato nella rappresentazione di dati e in tutto ciò che profuma di vita.

Ho progettato e realizzato diversi sistemi online per la raccolta, l’elaborazione e le analisi dei dati orientati sia alla ricerca sia alla supervisione clinica. Da alcuni anni ho implementato una piattaforma online per il monitoraggio degli eventi emotivi di pazienti seguiti in psicoterapia. Il sistema di monitoraggio consente ai pazienti di essere supportati nei loro lavori di auto-osservazione – homeworks – durante la settimana e di registrare gli eventi emotivi vissuti direttamente dai loro smartphone. La piattaforma consente di visualizzare ed analizzare in diversi modi i dati, sia sui singoli pazienti sia in forma aggregata. Sto portando avanti uno studio sperimentale sui dati aggregati impiegando dei particolari modelli di Reti Neurali Artificiali che avevo progettato molti anni fa. I risultati delle analisi fin qui osservati sono molto interessanti. Le reti neurali impiegate consentono di intercettare le relazioni non lineari tra gli eventi emotivi vissuti dai pazienti e i loro stili di significato personale mettendo in relazione aspetti teorici del modello post-razionalista con eventi emotivi realmente accaduti nel tempo e registrati dai pazienti stessi nelle loro tracce contesto-emotive. Per un approfondimento dello studio sperimentale puoi leggere l’articolo, pubblicato su questo stesso blog, presso questo link.

 

vimeo-02-150x150 Vimeo: una ricostruzione artistica dell’analisi dinamica temporale di alcuni eventi emotivi registrati dagli utenti seguiti in psicoterapia, nei loro diversi contesti di immersione. I dati sono stati registrati dai pazienti attraverso un sistema fruibile online sviluppato in proprio per monitorare gli eventi emotivi nel tempo.

Negli anni ’90,  ricercatore presso il Semeion,  ho progettato e realizzato sistemi AI – reti neurali artificiali, algoritmi genetici, analisi sistemi complessi.

Dal 1995 al 1997,  sono stato membro della Società Italiana di Psicofisiologia,  mi sono occupato di simulazioni di dinamiche corticali e analisi di complessità di segnali EEG presso il laboratorio di psicofisiologia del Prof. Vilfredo De Pascalis.

Nello stesso periodo, presso l’ECONA, ho completato il corso di specializzazione post-laurea in Psicologia Cognitiva e Reti Neurali Artificiali con un lavoro sperimentale – pubblicato su Comunicazioni Scientifiche di Psicologia Generale N°13/1995 –  dal titolo:
Emergenza di Configurazioni in Sistemi Neurali Caotici slideshare-logo-150x150

Nel 1999 ho partecipato al IV European Congress of Systems Science Valencia and Ibiza (Spain) – con un lavoro sperimentale sulla razionalità limitata e l’emergenza di strategie cooperative/competitive in società simulate con agenti artificiali ed algoritmi genetici – Marta Olivetti Belardinelli, Luigino Martorelli “A Dynamic Autopoietic Model Of Interactions Among Artificial Agents”.

Nell’ambito dello stesso lavoro ho sviluppato un sistema di simulazione GenAgentsslideshare-logo-150x150 per studiare l’evoluzione delle strategie di gioco e di relazione in società simulate attraverso algoritmi genetici. Sulla scia della tradizione di ricerca iniziata da Robert Axelrod, e portata avanti da diversi altri autori, GenAgents è un ambiente di simulazione dove più agenti artificiali, appartenenti a famiglie con diverse strategie di gioco e di interazione, si muovono ed interagiscono spazialmente facendo evolvere il sistema verso diversi ordini sociali.

vimeo-02-150x150 Video su Vimeo : una sessione di simulazione su GenAgents

Dalla fine degli anni ’90  le mie prospettive di studio e lavoro sono orientate prevalentemente verso i sentieri indicati dalla  fenomenologia ermeneutica.

Scan10056Vivo in modo semplice. Amo la buona cucina, il buon vino e le persone autentiche. Nel tempo libero mi piace leggere, correre, nuotare, scalare montagne e respirare in silenzio ogni volta che posso.  Trent’anni di alpinismo. Ogni scalata è sempre un nuovo inizio. Che ci abbia impiegato cinque minuti, un’ora o un giorno, alla fine di ogni scalata mi sono sempre ritrovato cambiato. Per un periodo ho fatto parte della Scuola di Alpinismo Montagne presso il CAI (Club Alpino Italiano). Negli anni ho scalato sull’Appennino, sui versanti francesi e italiani delle Alpi, in Dolomiti e su alcune strutture ai confini tra Scozia e Inghilterra. Al culmine della boldness e della stupidità mi è accaduto di aprire un nuovo itinerario di scalata su uno dei versanti più selvaggi e solitari del Gran Sasso D’Italia – Via Capo Horn, 650 mt, diff. fino al 6°, M. Marcheggiani e G. Martorelli. Niente di speciale, mi sono divertito, ho vissuto momenti indimenticabili e, soprattutto, sono vivo.
mobile 392.2874702  |  email martorelligino@gmail.com  |  web  www.jayah.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...